mercoledì 4 febbraio 2009

Joseph Hector Fiocco



Su esortazione del Gran Maestro, mi diletterò nel fornire qualche informazione su questo compositore (a me, quanto meno) fin'ora sconosciuto.

Joseph Hector Fiocco (a destra: foto di repertorio, in assenza di testimonianze dell'epoca...), nasce a Bruxelles nel 1703, uno dei sedici figli del compositore e musicista italiano Pietro Antonio Fiocco, si avvinica allo studio del violino grazie al padre e a uno dei suoi fratelli maggiori Jean Joseph Fiocco.
Oltre all'attività compositiva svolse anche quella di insegnante di Latino e Greco.
Lavorò presso la cattedrale di Antwerp per poi tornare nel 1737 a Bruxelles per lavorare nella chiesa di San Michele e Santa Gudula. Morì nel 1741 all'età di 38 anni.

Noto per messe, opere vocali e due suite per clavicembalo, è famoso agli studenti di violino che seguono il metodo Suzuki (ma non solo, del resto eh eh...), per il suo "Allegro" trascritto anche per quartetto d'archi (e, a quanto pare) suonato a matrimoni, battesimi e tentativi di esami di ammissione al Conservatorio.

1 commento:

BlogMaster ha detto...

Ringrazio Elia del prezioso contributo. Leggo, studioso di latino e greco , come alcuni dei nostri violinisti nel presente e nel futuro..

Parlando della prova di ieri, penso che il lavoro stia procedendo bene. I Pirati dei caraibi sembra essere già nel DNA dell'orchestra.